PERCORSO NELL’ARTE – CORRISPONDENZE BAROCCHE – mercoledì 16 giugno – prenotazione
19670
post-template-default,single,single-post,postid-19670,single-format-standard,bridge-core-2.7.5,qodef-qi--no-touch,qi-addons-for-elementor-1.4.1,qode-page-transition-enabled,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,paspartu_enabled,paspartu_on_bottom_fixed,qode_grid_1300,qode-theme-ver-3.0,qode-theme-clublameridiana.it,disabled_footer_top,qode_header_in_grid,eplus_styles,wpb-js-composer js-comp-ver-6.7.0,vc_responsive,elementor-default,elementor-kit-20491

PERCORSO NELL’ARTE – CORRISPONDENZE BAROCCHE – mercoledì 16 giugno – prenotazione

Il ciclo Percorso nell’Arte riprende con rinnovato vigore, sempre sotto la guida della professoressa Lucia Peruzzi, storica dell’arte e Curatrice del Patrimonio Artistico di BPER Banca, partner storico del Club.
In occasione della riapertura dei Musei e della Galleria D’arte, post pandemia, Bper Banca ha da poco inaugurato la mostra, curata proprio dalla Prof. Lucia Peruzzi, intitolata “Corrispondenze Barocche”.

Dalla collaborazione tra “La Galleria. Collezione e Archivio Storico” di BPER Banca e i Musei Civici di Modena nasce la mostra “Corrispondenze barocche”, aperta al pubblico fino al 22 agosto 2021, presso gli spazi espositivi di Bper Banca, in via Scudari 9 a Modena, .
La mostra è una perfetta sintesi tra il patrimonio della collezione bancaria e quella del museo, grazie all’esposizione di dieci opere provenienti dalle collezioni Campori e Sernicoli, temporaneamente non accessibili al pubblico, a causa dei  lavori di ristrutturazione in corso nelle sale del Museo.
Un ostacolo che, grazie alla Banca e alla Prof. Peruzzi, si è trasformato in un’opportunità  per offrire a tutta la città l’occasione di ammirare opere di maestri emiliani, come Lucio Massari, Alessandro Tiarini, Giovanni Francesco Barbieri detto il Guercino, Ludovico Lana, Jean Boulanger, Michele Desubleo, Luca Ferrari e Francesco Stringa, presenti nelle collezioni di BPER Banca e del Museo.
«Il confronto tra le opere di proprietà dell’istituto bancario e quelle di proprietà comunale – scrive la curatrice – ci permette, attraverso un suggestivo fil rouge, di comprendere meglio l’evoluzione del linguaggio artistico dei pittori nel contesto culturale emiliano nel seicento e di ripercorrere altresì a larghe linee la trama della storia del collezionismo a Modena».

La commissione cultura, inaugurando la stagione 2021, è lieta di proporre una serata con la professoressa Peruzzi, che ci svelerà gli aspetti segreti della mostra, portandoci a scoprire le curiosità, per meglio comprendere le opere e l’interazione tra loro all’interno dell’esposizione. Una chiacchierata tra amanti dell’arte, nello spazio del Gazebo, che per l’occasione diventerà il “salotto dell’arte”. L’appuntamento è fissato per mercoledì 16 giugno alle ore 20:00.
A tutti i soci che aderiranno verrà fatto omaggio del Catalogo delle mostra, che potrà poi essere visitata in autonomia, dietro prenotazione sul sito della Banca.
La partecipazione è gratuita per tutti i soci e i loro ospiti, ma sarà necessario prenotarsi cliccando sul link di prenotazione .
I posti saranno limitati, nel rispetto del prescritto distanziamento sociale.
Per coloro che lo desiderano, possibile degustare un aperitivo o una cena prenotando direttamente al numero 333 6715983.

link di prenotazione

Per informazioni e prenotazioni: numero 059 550153 – settore sportivo | [email protected]