Club La Meridiana | Presentazione libro – QUALCOSA E’ RIMASTO – Nel fervore del ’68 illusione e tormento nella storia di un gruppo di amici
19535
post-template-default,single,single-post,postid-19535,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,paspartu_enabled,paspartu_on_bottom_fixed,qode_grid_1300,qode-theme-ver-1.0,qode-theme-clublameridiana,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive

Presentazione libro – QUALCOSA E’ RIMASTO – Nel fervore del ’68 illusione e tormento nella storia di un gruppo di amici

“QUALCOSA E’ RIMASTO – Nel fervore del ’68 illusione e tormento nella storia di un gruppo di amici”

Mauro Cortelloni

Giovedì 24 Ottobre alle ore 21:15

L’autore Mauro Cortelloni presenta il suo ultimo libro.

L’evento si svolgerà presso le sale della prestigiosa villa settecentesca della Club La Meridiana di Casinalbo.
Parla del ’68, un periodo storico che sconvolse un’intera generazione, il romando di Mauro Cortelloni, dal titolo “QUALCOSA E’ RIMASTO – Nel fervore del ’68 illusione e tormento nella storia di un gruppo di amici”.

La storia comincia nel 1962, il protagonista è Ivano, ha 10 anni e vive in campagna con i genitori. La sua vita scorre in modo tranquillo fino al giorno in cui va in città per frequentare il liceo. Qui tutto cambia e si ritrova a vivere in pieno i tumulti del ’68: il movimento studentesco, le occupazioni, la vita nelle comuni. Ivano cambia tantissimo in pochi anni, anche dopo aver conosciuto una serie di amici che gli cambieranno la vita. Inizialmente è indeciso se stare dalla parte dei “fighetti” come Fulvio ed Emanuela (di cui è innamorato), oppure se vivere la “rivoluzione” insieme a Carlo, Carboni, Luca e Annalisa. Poi una serie di eventi lo portano a diventare attivista del movimento studentesco e ad allontanarsi dalla famiglia d’origine. I due personaggi più importanti del libro, oltre ad Ivano, sono senza dubbio Annalisa, dolce fragile con cui nasce una grande amicizia, e Luca, figlio unico di una ricchissima famiglia, che decide di non voler seguire le orme del padre, ma di provare a cambiare il mondo.

Gli eventi si susseguono senza tregua e sembra di vivere quel periodo storico in modo diretto, non solo attraverso gli occhi di Ivano. Interessanti dal punto di vista narrativo, anche i racconti che vengono fatti della vita e degli stati d’animo degli altri protagonisti, un modo per far capire ancora meglio gli eventi e i personaggi che ruotano intorno ad Ivano, delle sorte di parentesi narrative che arricchiscono ed approfondiscono la vicenda.

Resta infine una riflessione su quella rivoluzione generazionale: ha avuto senso e, soprattutto, era davvero una rivoluzione?

L’AUTORE – Laureato in legge, giornalista pubblicista. Ancora studente, erano gli anni ’70, prima con “Radio Modena” poi con “Modena Radio City”, è stato tra i protagonisti dell’apertura delle primissime radio locali. E’ stato responsabile stampa e marketing presso alcune associazioni imprenditoriali. Ha pubblicato il libro “Adolescenza istruzioni per l’uso”. E’ stato cofondatore dell’Associazione di scrittori “I semi neri”, da una decina d’anni è impegnato anche nella pittura ed ha fondato l’Associazione “La Salumeria dell’Arte” di cui è attualmente direttore.

Per informazioni e prenotazione, settore sportivo tel. 059 550153 o segreteria@clublameridiana.it